1 Gennaio 2021

Direttiva UE sulla plastica monouso: Malta vieta l’importazione

Malta recepisce la direttiva UE, e dal 2021 vieta l’importazione di plastica monouso.

Il ministero per l’Ambiente maltese, negli scorsi giorni, ha infatti annunciato l’introduzione del divieto assoluto di importazione di sacchetti, bicchieri, piatti e posate di plastica monouso.

In base alla nuova legge, che recepisce la Direttiva UE n. 2019/904, il ministro Farrugia ha specificato che il 2021 “sarà un anno di transizione per i prodotti già presenti sul mercato, ma dal 2022 anche la vendita e la distribuzione di questi prodotti sarà legalmente vietata“.

Come tra gli altri riporta anche il Fatto Quotidiano, nella nota del ministero è specificato che il divieto riguarderà oggetti come sacchetti di plastica, posateria, cannucce, piatti, bicchieri, bastoncini di cotone, recipienti per alimenti e agitatori per cocktail. “È più che mai ora di dare risposte ai nostri cittadini che ci chiedono di non sporcare le nostre spiagge, che vedono fotografie di gabbiani con gli stomaci pieni di prodotti plastici e di tartarughe intrappolate nei sacchetti di plastica”, ha dichiarato il ministro Farrugia, assicurando che il governo maltese “continuerà a lavorare per avere risultati tangibili nella riduzione dell’inquinamento“.

Come abbiamo già avuto modo di vedere (qui), la Direttiva UE n. 2019/904 vieta, a partire dal 3 luglio 2021, la commercializzazione di molti prodotti in plastica monouso, ivi compresi i contenitori per alimenti. Tale direttiva è stata già parzialmente recepita anche dall’Italia con l’art. 1, comma 653, lettera a) della Legge di Bilancio 2020.

L’obiettivo è quello di limitare l’incidenza negativa dei prodotti di plastica monouso sull’ambiente, promuovendo il ricorso alle alternative facilmente disponibili. Prodotti più ecocompatibili e soluzioni innovative verso modelli imprenditoriali più sostenibili. Incoraggiare quindi il riutilizzo e l’uso di materiali di sostituzione.

Non solo materiali di sostituzione, quindi, ma riutilizzo. Qualsiasi materiale, se monouso, costituisce comunque un rifiuto immediato.

Il riutilizzo invece è quello che permette di abbattere la produzione del rifiuto.

La soluzione migliore negli eventi, come ormai molti sanno, è l’uso di bicchieri rituilizzabili, che possono anche essere personalizzati, diventando un gadget o un veicolo promozionale.

I nostri bicchieri in polipropilene sono riutilizzabili innumerevoli volte, fabbricati con una plastica “nobile”, e a fine vita i vengono completamente riciclati.

Non farti trovare impreparato. Inizia il 2021 usando il bicchiere a rendere nel tuo evento. Con lavaggio e sanificazione, anche in loco, il Bicchiere a Rendere di Socix Eventi è un vantaggio per tutti: ambiente, organizzatori e pubblico!

Vuoi sapere di piu'?

Contattaci